CCSVI Emilia-Romagna

Centro Socio-Riabilitativo

centro riabilitativo

A Sostegno della tua salute

L’associazione si pone come obiettivo la realizzazione e gestione di un Centro associativo diurno con possibilità di assistenza sanitaria e sociale. In tal senso intende contribuire ad affrontare il problema sociale della Sclerosi Multipla e/o altre patologie similari ponendo attenzione soprattutto all’aspetto riabilitativo.

In effetti, i dati che emergono da una lettura de bisogno espresso dalle persone con sclerosi multipla appartenenti alla nostra Associazione Regionale dimostrano quanta rilevanza abbia la riabilitazione nelle aspettative di chi è in una qualsiasi condizione di disabilità.

I nostri associati portatori di S.M. possono rivolgersi periodicamente, nell’arco dell’anno, ai nostri uffici per richiedere una qualche forma di aiuto:

  • DIRETTA | Cicli di fisioterapia e/o di psicomotricità che la nostra Associazione predispone appositamente, con sedute domiciliari presso le abitazioni degli associati;
  • INDIRETTA | Sostegno nella fruizione dei trattamenti riabilitativi forniti dall’ASL, per esempio il trasporto presso la palestra dell’ospedale con automezzi attrezzati.
L’associazione, con il sostegno finanziario della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, si è attivata negli scorsi anni al fine di avviare anche presso il Centro Socio – Riabilitativo di Granarolo dell’Emilia, cicli di fisioterapia programmati in sinergia con il Centro Sclerosi Multipla di riferimento.

Art Therapy

art therapy

L’Associazione il 30.01.2015 ha stipulato con la cooperativa Art Therapy Italiana di Bologna un accordo di collaborazione, che prevede un percorso formativo con l’educatrice tirocinante Valentina Crasto, finalizzato ad offrire ai soci dell’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla Emilia Romagna un laboratorio di Arte Terapia che – a partire dal 17 febbraio 2015 – si è svolto una volta alla settimana per due ore consecutive presso la palestra del Borgo dei Servizi di Granarolo dell’Emilia.

Attualmente la dottoressa Valentina Crasto svolge tale attività in tirocinio presso il centro Be.Ne dell'ospedale Bellaria.  

Gli scopi riabilitativi dell’Arte Terapia

L’Arte Terapia nasce tra gli anni quaranta e cinquanta in Gran Bretagna e negli Stati Uniti come modalità di cura per reduci di guerra traumatizzati, accolti in ospedali psichiatrici. Praticata inizialmente da artisti sensibili al potenziale comunicativo dell’arte e da psicologi e psichiatri attratti dal linguaggio pittorico, si è sviluppata in seguito come disciplina autonoma, ampliando il suo campo di applicazione alla prevenzione e riabilitazione di diversi disturbi psicologici e sociali. L’ Arte Terapia è un insieme di metodiche inquadrabili in diverse aree concettuali ( psicoanalitica, cognitiva, relazionale). Ha scopi riabilitativi come qualsiasi altra terapia con la differenza che questa fa un uso sistematico di pratiche artistiche, pittoriche ed uso delle immagini. Nel processo terapeutico non vi è solo un contatto verbale ma questa utilizza il doppio canale, in molti casi il contatto verbale può essere anche assente. Il concetto fondamentale è quello per il quale ogni individuo ha bisogno di un movimento dall’esterno verso l’interno e viceversa, dall’interno verso l’esterno, come nell’atto del respiro o della digestione dei cibi, ogni individuo deve potersi sentire libero di dare e ricevere e provare piacere in questo. Nelle patologie dove è presente un’importante compromissione del corpo, la stima nel riconoscere il proprio corpo la propria persona diventa difficile, in arte terapia un semplice foglio bianco può diventare un simbolo importante quello del proprio spazio psichico. L’arte terapia aiuta i propri pazienti ad esprimere ed elaborare le proprie emozioni riguardo ai vissuti di carenze e di conflitti interni. L’uso dei materiali artistici, quale linguaggio specifico dell’Arte Terapia, è di primaria importanza per promuovere e veicolare l’espressione e la comunicazione: il linguaggio dell’opera costituisce l’elemento fondamentale del dialogo verbale e non verbale che avviene tra paziente e terapeuta. Ogni oggetto artistico creato, è una presenza nel setting terapeutico che influisce su chi l’ha prodotto e su chi ne fruisce: paziente e terapeuta condividono una potenziale esperienza estetica, non riducibile a parole, né al suo significato, il cui fine è di ampliare la propria esperienza, la conoscenza di sé e del mondo che ci circonda. Anche in caso di malattie degenerative l’arteterapia è un alleato utile e funzionale per poter sostenere la persona. Lo scopo dell’arteterapeuta è quello di costruire un percorso terapeutico e riabilitativo, sollecitando competenze sensoriali, motorie, emotive e mnemoniche.

Servizio di Trasporto

trasporto

Il 5 Febbraio 2017 nell'ambito del 40° Trofeo Lolli Auto la nostra Associazione ha inaugurato l' automezzo attrezzato al trasporto di persone con disabilità.

Nonostante i gravi problemi economici, soprattutto con i tagli che hanno colpito il sociale, e la situazione politica nazionale e locale abbiamo dimostrato che si possono sempre raggiungere grandi risultati con l’impegno e la determinazione...
Nel momento in cui ci siamo trovati ad affrontare assieme le svariate difficoltà, abbiamo riconosciuto tra queste l’esigenza di mobilità.
Il bisogno di mobilità è, infatti, non solo un bisogno di spostamento ma di accompagnamento più complessivo.
L’acquisto di un Opel Combo, appositamente attrezzato al trasporto di persone con disabilità, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, e al generoso contributo della concessionaria Lolli Auto, consentirà di ampliare il nostro parco automezzi e superare, almeno in parte, la necessità di programmare con grande anticipo gli spostamenti favorendo la possibilità di vivere il tempo in modo più vicino alle persone “normali” e alle esigenze che scaturiscono dalla quotidianità.

Servizio di supporto legale

supporto legale

Consulenza Legale

Un nuovo utile servizio è da qualche tempo attivo per consentire ai nostri associati di avere uno strumento in più nel far valere i propri diritti. Si tratta dello Sportello di informazione e consulenza legale gratuita per le persone disabili, curato dai nostri legali ai quali si potranno sottoporre quesiti on line o direttamente recandosi presso la nostra sede regionale.

Lo sportello offre consulenza in materia di:

  • DIRITTO ALL’ASSISTENZA E ALLA PREVIDENZA (contributi previdenziali, assistenziali, Legge 104, informazioni sulle procedure per il riconoscimento e sulle possibilità di impugnativa delle delibere; Contributi, esenzioni e agevolazioni fiscali e tributarie);
  • DIRITTO ALLA SALUTE (carta dei diritti del malato, esenzioni ticket, agevolazioni fiscali sugli ausili, indicazioni sul risarcimento e responsabilità medica);
  • DIRITTO AL LAVORO (dall’assunzione e il collocamento mirato ai congedi e permessi di lavoro);
  • DIRITTO ALLO STUDIO (diritto all’educazione e istruzione, con indicazioni su iscrizione e diritto di frequenza, insegnanti e ore di sostegno, tasse scolastiche e somministrazione di farmaci a scuola);
  • DIRITTO DI UGUAGLIANZA (diritto alla libera circolazione, esenzione bollo auto, rilascio contrassegno invalidi, eliminazione barriere architettoniche negli edifici pubblici e privati, e tutela contro ogni forma di discriminazione).

Disbrigo Pratiche

L' associazione si occupa, in convenzione con il patronato ACLI, dei servizi per il disbrigo pratiche per i nostri associati. Inoltre provvede al ritiro e consegna documenti, compilazione documenti e modelli, accompagnamento, commissioni e tanti servizi personalizzati sulle richieste dei nostri associati.

Consulenza Sociale

La legge 328/2000 introduce come livello essenziale dei servizi sociali, alla persona e alla comunità, la funzione di informazione e consulenza per l’accesso alla rete integrata dei servizi al fine di avere informazioni complete in merito ai diritti, alle prestazioni, alle modalità di accesso ai servizi, conoscere le risorse disponibili nel territorio che possono risultare utili per affrontare esigenze personali e familiari nelle diverse fasi della vita.

Con questo servizio l’associazione intende rispondere all’esigenza dei nostri associati e/o delle persone interessate di avere informazioni complete ed aggiornate in merito ai propri diritti, alle modalità di accesso ai servizi forniti dall' associazione , alle risorse sociali e sanitarie disponibili nel territorio, che possono risultare utili per affrontare esigenze personali e familiari nelle diverse fasi della vita. Tale prestazione può essere erogata anche telefonicamente.

Supporto psicologico

supporto psicologico

Lo sportello d'ascolto psicologico offre, a tutti i pazienti afferenti al centro socio-riabilitativo di Granarolo e ai loro familiari, l'opportunità di usufruire della consulenza psicologica all'interno del centro stesso.

Il progetto nasce con l'intento di promuovere il benessere del singolo individuo e prevenire il disagio.

L'obiettivo è far sì che lo sportello diventi un punto di riferimento e uno spazio che offra accoglienza e ascolto e che, come tal ,non si occupi solo del disagio ma anche dell'aumento delle risorse e delle competenze personali.