CCSVI Emilia-Romagna

IN PRIMO PIANO - SERVIZI ALLA PERSONA

Servizio Civile Nazionale in CCSVI

servizio civile nazionaleIl Servizio Civile Nazionale è una importante e spesso unica occasione di crescita personale, una opportunità di educazione alla cittadinanza attiva, un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel servizio civile volontario sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro e nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

La CCSVI, contando sull’aiuto di un volontario preparato e disponibile a un impegno costante, ha predisposto progetti di servizio civile attraverso cui dal 2016, Chantal, Ely, Mariantonietta e Riccardo, svolgono attività di sostegno e aiuto alla nostra comunità associativa.

Progetto Vita Indipendente

fondazione del monteDal 2015 è attivo il progetto Vita Indipendente, finanziato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Abbiamo, quindi, messo in campo le nostre forze per realizzare una rete assistenziale, intervenendo in quelle aree in cui più forte è il disagio a causa dell’assenza o comunque dell’inadeguatezza dei servizi pubblici.

L’offerta riabilitativa è stata arricchita dall’Art Therapy e Music Therapy, entrambe coinvolte in percorsi individuali e/o di gruppo.

Dopo aver attivato i relativi contratti di erogazione delle prestazioni attraverso la collaborazione con la cooperativa “AXIA”, specializzata nella neuro-riabilitazione, con la cooperativa “il Quadrifoglio” e con la psicologa Dott.ssa Roberta Gallo, si è avviato l’intervento socioassistenziale fornendo un supporto psicologico alla persona disabile e alla famiglia.

Verso la vita indipendente

fondazione carisboNel momento in cui ci siamo trovati ad affrontare assieme le svariate difficoltà, abbiamo riconosciuto tra queste l’esigenza di mobilità.

Il bisogno di mobilità è, infatti, non solo un bisogno di spostamento ma di accompagnamento più complessivo.

L’acquisto di un Opel Combo, appositamente attrezzato al trasporto di persone con disabilità, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, consentirà di ampliare il nostro parco automezzi e superare, almeno in parte, la necessità di programmare con grande anticipo gli spostamenti favorendo la possibilità di vivere il tempo in modo più vicino alle persone “normali” e alle esigenze che scaturiscono dalla quotidianità.

Premio Marco Biagi 2016

premio marco biagiIl Premio Marco Biagi 2016, promosso dal quotidiano “Il resto del Carlino”, è stato assegnato a trentasei organizzazioni, tra le quali anche la nostra Associazione per il progetto “Vita Indipendente”, un ulteriore conferma del lavoro dei volontari della nostra comunità regionale a tutela dei più bisognosi.