CCSVI Emilia-Romagna

“Albero di KOS”

COS’E’ KOS?

KOS è il nome dell’isola EGEA dove nacque Ippocrate. Lì sorgeva il santuario di Asclepio, dio del conforto, del sollievo, del risanamento, quindi si ispira alle conoscenze e alle pratiche che la scuola di Kos inaugurò. Ogni medico è indissolubilmente legato a Kos dal vincolo più sacro: il giuramento ippocratico.

COS’E L’ALBERO DI KOS?

Vuole la tradizione che ogni pergamena degli adepti incorporasse una foglia dell’albero sotto il quale Ippocrate impartiva il suo insegnamento. Come in quei perduti attestati, una foglia dell’albero di platano rappresenterà graficamente il logo della Fondazione. Così come sotto le fronde di quel platano Ippocrate tramandava il Sapere, sotto l’egida della Fondazione la Comunità Scientifica sarà chiamata a confrontarsi sulle incognite che la Medicina ancora pone.

IPPOCRATE, “IL PADRE DELLA MEDICINA”

Albero di KosL’isola di Kos è rinomata nel mondo come terra natale di Ippocrate (460 a.C.), chiamato “il padre della medicina” poiché la elevò allo status di scienza, liberandola dal dominio di sacerdoti e stregoni, catalogando per la prima volta i medicinali, le diagnosi e le terapie. Fino ad oggi il Giuramento di Ippocrate è considerato la sua opera più importante, che lo rende la mente più eccelsa nel campo. Ogni estate, durante il festival di Hippocratia, questo testo viene letto una volta alla settimana nell’Asclepieion, un tempio in onore del dio della guarigione Asclepio, sito archeologico più importante di Kos.

L’Asclepieion era l’ospedale più famoso dell’epoca, dotato di acqua minerale per curare le
malattie della pelle e per offrire le relative terapie; inoltre è giunto fino a noi il platano di Ippocrate, il più antico albero di tutta Europa, sotto le cui fronde si crede egli insegnasse ai suoi discepoli.
Nelle vicinanze sorge l’Istituto Internazionale di Ippocrate di Kos, un’associazione riconosciuta a livello mondiale impegnata a trasmettere i principi della medicina (Centro Congressi, Biblioteca di Ippocrate e Museo di Medicina).

Il museo, che è stato da poco aperto al pubblico, espone pezzi legati ad Ippocrate, come ad
esempio busti, libri, monete e francobolli. L’istituto ospitò nel settembre del 1999 le prime
Olimpiadi Internazionali di Medicina (organizzate dalla Società di Storia della Medicina di
Glasgow, 100 anni dopo le prime olimpiadi di Atene del 1896), che si tennero nell’ambito del
trentacinquesimo Congresso Internazionale di Storia della Medicina, tenutosi a Kos.